Mainstream 2014

Mainstream del 16/11/14

  • Andato in onda:16/11/2014
  • Visualizzazioni:

“Direi che la chiave per il successo di un teen drama come 90210 sia il sesso, perché i ragazzi di quell’età sono sexy, gli adolescenti sono sexy, pensano continuamente al sesso ed è il motore che li spinge a fare tutte le loro cose. E in secondo luogo elaborare delle relazioni interpersonali decisamente contorte, complicate: chi sta con chi? Chi non sta più con la tale persona? Per me sono questi i due elementi chiave”. David Warren “Per me il bello di essere il produttore esecutivo è aiutare gli altri a sfruttare al meglio le loro abilità personali, come la voce, il punto di vista; è riuscire a mantenere la serie che stai gestendo sempre fresca e piena di sorprese. Ed è anche aiutare le persone a capire quante energie devono investire in quello che stanno facendo. Di certo loro daranno un contribuito del tutto nuovo, ma è importante che capiscano il contesto, che capiscano perché alcune cose è meglio farle in un modo piuttosto che in un altro”. Michael Engler Sommario: News: Novembre si apre con la raffinata Olive Kitteridge, trasposizione HBO dell’omonimo romanzo di Elizabeth Strout, che può contare sulla splendida interpretazione di Frances McDormand nei panni di una sarcastica professoressa del Maine. Al femminile sono anche Strange Empire, un western canadese di ottima fattura che si avvia alla conclusione su CBC, e State of Affairs, incentrata su un’analista della CIA interpretata da Katherine Heigl di Grey’s Anatomy. Tra le serie più interessanti in onda in Gran Bretagna in questo periodo c’è The Code, miniserie australiana piena di misteri legati a una cospirazione politica, impreziosita da un cast composto da Lucy Lawless, David Wenham e Aden Young. Infine il 24 novembre debutta su SyFy la fantascientifica Ascension: la firma è di Jason Blum, artefice dei successi di Paranormal Activity e La notte del giudizio. Focus-On: Nata da un’idea di Rob Thomas (Veronica Mars) nel 2008, sulla scia dei cult Beverly Hills 90210 (1990-2000) e Melrose Place (1992-1999), 90210 ha raccontato per cinque stagioni una nuova generazione di protagonisti sullo sfondo della cittadina più esclusiva della California. Teen drama molto sfaccettato, che non ha paura di osare e affrontare temi forti, la serie ha il suo personaggio più riuscito nella determinatissima Naomi Clark, interpretata da AnnaLynne McCord (Nip/Tuck). Serial-Life: Già dietro la macchina da presa di molti episodi di Desperate Housewives e Weeds, David Warren ha legato il suo nome a teen drama di successo come Gossip Girl e 90210. Tra i corridoi dei network televisivi a stelle e strisce ha spesso incrociato Michael Engler, produttore e regista che nel suo curriculum vanta significative esperienze sui set di Deadwood, The Big C e Masters of Sex. Intervistati da Mainstream al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, i due si sono soffermati sui loro percorsi professionali e sulle serie più importanti a cui hanno lavorato. Web-Series: Tra le web comedy più di successo in Italia, Forse sono io segue la vita sentimentale e professionale di Mike Miele, un giovane attore che trova il successo tanto desiderato in maniera del tutto inaspettata, con la complicità dei suoi migliori amici. Diretta e interpretata da Vincenzo Alfieri, la serie racconta con un tocco surreale e tanta ironia una generazione di venticinquenni/trentenni incapace di crescere e passare all’età adulta.

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Guarda altri contenuti di:

Commenti

Riduci
Navigazione alternativa dei video correlati